Sandro F

Ho ascoltato con attenzione il pensiero di Gabriele, non solo nell’ultimo webinar dello scorso sabato, ma anche in altri spezzoni di conferenze trovati su youtube e su podcast.Non credo alle cosiddette coincidenze, per cui credo che mi sia capitato di imbattermi nei suoi audio proprio quando il mio stato mentale era arrivato ad un livello di consapevolezza adatto riguardo la condizione oltraggiosa ed abusiva che siamo costretti a subire da anni (gli ultimi due come livello di gravità, ma molti di più in realtà). Credo fossi già ormai predisposto a dedicare il mio tempo e le mie (ahimé residue) energie a qualcuno che mi presentasse una spiegazione logica, pragmatica, e ad ampio respiro, spaziando dall’aspetto sociale, a quello economico, storico e psicologico. Quindi sicuramente di più di quanto si possa leggere in libri di autori e giornalisti vari, ultimamente di moda.

Le parole di Gabriele sono estremamente semplici, pur nella loro complessità, causa la vastità dell’argomento. Passi illuminanti, assolutamente apartitici ed apolitici. Una visione critica e lancinante della società attuale e di quella che ci attenderà nel prossimo futuro.

La “soluzione”, logicamente, non può essere lasciata alle pagine di un libro, se essa è – in effetti – una vera soluzione, e non una scappatoia temporanea. Il mio augurio, come credo quello di tutti coloro ancora capaci di porsi degli interrogativi, è che veramente ci possa essere una via d’uscita concreta, rivoluzionaria per certi versi, ma soprattutto in grado di darci la forza di cambiare non solo l’aspetto esteriore della realtà, (assolutamente vitale per il nostro presente/futuro), ma anche di sradicare le credenze impartiteci da una vita intera su chi siamo, e cosa dobbiamo fare in questo mondo.

Leave a Reply

This site uses User Verification plugin to reduce spam. See how your comment data is processed.