Antonio C

Sabato scorso ho avuto il piacere di ascoltare Gabriele Cripezzi e finalmente mi sono imbattuto in qualcosa che cercavo disperatamente da anni.

Oramai da troppo tempo mi sento costretto a dirigere le mie azioni dove i miei desideri non incontrano la mia soddisfazione.

Negli ultimi venti anni ho constatato come io non sia più proprietario di me stesso, appartenendo a un sistema che sceglie per me, facendomi però credere di essere protagonista dei miei comportamenti.

Ora però basta!!!!

Mi sono stancato di cedere giorno dopo giorno una fetta della mia libertà e, forse, della mia dignità.

Ma soprattutto voglio astrarmi da una pletora di persone, fintamente inconsapevoli che NON ANDRA’ AFFATTO BENE. Oramai siamo sul baratro, pronti a essere inghiottiti dalle gelide acque e felici di morire di “inedia”. Ma è quello che ci meritiamo!!

Quindi è forte, oggi più che mai, la voglia di capire cosa è la VITA e come si può viverla ALLA MASSIMA ESPRESSIONE.

Gabriele Cripezzi può fornirci gli strumenti.

E io voglio e posso essere una risorsa utile al progetto.

Un caro saluto.