Carissimo concittadino del pianeta Terra,

stiamo attraversando una fase di transizione fra due epoche, che molti vivranno come un inferno, mentre altri, spero molti, vivranno come una benedizione. Sono tornato in Italia dopo quasi vent’anni, quindici dei quali passati nell’élite governativa e imprenditoriale, per avviare un progetto di salvataggio di anime e di aziende, un progetto basato sull’imprenditoria e sulla divulgazione di verità su come funziona il mondo, che spero di condividere con molte persone che hanno a cuore sia la propria vita e il futuro dei propri figli, che anche il futuro del nostro paese. Si, perché sono gli imprenditori che possono risanare il paese, sia sotto l’aspetto sociale che economico, cioè sono gli unici che possono risanare il degrado socio-economico, così come sono quelli che un paese lo possono distruggere. La differenza fra gli imprenditori che contribuiscono positivamente a un paese e quelli che invece lo distruggono, è l’utilizzo che fanno della loro conoscenza e della loro preparazione in materie imprenditoriali e di Sistema.

Continuando a leggere capirai il perché di questo e capirai cosa è il Sistema. Sono cose che nessuno dice, vuoi perché contro il credo popolare, che spinge per persone a credere che il Sistema sia marcio e che gli imprenditori siano avidi maiali, vuoi perché sono parte di informazioni di gran valore, che fanno di una persona una persona di successo, e che posso fornire, completamente, solo a soci e ai partners che faranno parte del progetto La Soluzione, un progetto fondato e coordinato da persone che hanno capito di essere prossimi a perdere tutto e che hanno sposato il mio piano di salvezza, e che si stanno dando da fare per mettere insieme i pezzi mancanti, persone, capitali e aziende, per metterlo in esecuzione.

Prima di iniziare, tengo a dire che il fatto che il progetto sia basato sull’imprenditoria, non significa che per farne parte bisogna essere imprenditori. Infatti, chiunque abbia delle risorse o almeno 5000 Euro da investire, può farne parte.

Chi non ha né capitali, né risorse, né aziende, può partecipare come risorsa umana, unendosi al progetto La Soluzione. Troverai indicazioni in merito alla fine di questa lettera.

Esistono due mondi sul nostro pianeta. Uno è quello degli uomini liberi, l’altro è quello degli istituzionalizzati. I primi compongono il 10% della popolazione mondiale, gli altri sono il 90% della popolazione.

Si risolve il problema entrando a far parte di questo 10%, il che non significa passare dall’essere vittime all’essere carnefici, perché diversamente da quello che pensa la gente, la stragrande maggioranza di quel 10% sono persone per bene, che sanno procurarsi benessere, senza causare malessere e sofferenza a nessuno. Anzi, sono persone che oltre ad essere molto bravi a procurarsi tutto quello che gli serve per star bene, sono altrettanto bravi a contribuire positivamente alla società. Sono i super produttori e super contributori al progresso a cui faccio riferimento sulla home page del mio sito a www.gabrielecripezzi.com

Cosa hanno questi signori in più di tutti gli altri, cioè del 90% della popolazione? Conoscono il Sistema e lo sanno sfruttare.

IL SISTEMA

Il Sistema è il meccanismo sulla base del quale funziona la vita di tutti noi, di tutti gli uomini, in ogni paese del mondo, e da cui dipende il progresso e l’evoluzione dell’umanità.

E’ un Sistema creato dagli uomini sulla base di concetti e principi in perfetta linea con la naturalità della vita dell’uomo, per permetterci di sfruttare al meglio il nostro potenziale produttivo.

Molti si accaniscono sul Sistema, ignorando quanto scritto sopra. Il malessere sofferto dalla gente, cioè del 90% della popolazione che fa parte della classe sociale massa, non è il Sistema, bensì l’ignoranza sul Sistema.

Il Sistema schiaccia chi non lo conosce, ma premia chi invece lo conosce.

Ogni tipo di attività che possiamo svolgere nel mondo, è regolamentata dalle istituzioni. Famiglia, finanza, salute, istruzione, giustizia, religioni, e altro, sono le istituzioni. Le istituzioni funzionano in base a regole e leggi che sono create per regolamentare la vita e le attività produttive e non, degli uomini. Tutto questo insieme di istituzioni, leggi, regole sono il Sistema.

Il Sistema è il mondo e il mondo è il Sistema.

La stragrande maggioranza della popolazione mondiale non conosce il Sistema, cioè non sa come funziona il mondo, per davvero, e questa è la causa di tutte le loro sofferenze, nonché la vera ragione per cui stanno per perdere tutti i diritti alla vita.

Ci si salva dal piano per il Grande Reset, imparando come funziona il Sistema e organizzandoci per sfruttarlo.

Il piano su cui è basato il progetto di salvataggio delle anime (noi) e delle aziende dal piano per il Grande Reset e da tutto quello che significa per le masse, cioè per il 90% della popolazione mondiale, è un piano basato sullo sfruttamento del Sistema, che non significa altro che agire in base a come funziona il mondo, per davvero.

In altre parole, lo chiamo piano di salvezza, ma non è altro che il piano di vita che dovrebbero avere tutti gli uomini sulla Terra. Questo perché, lo ripeto, il Sistema è stato creato in base a concetti umanistici basati sul funzionamento e sull’interesse naturale, insito nell’uomo, che è prosperare, un interesse che si traduce, per una società e per l’umanità, in progresso ed evoluzione.

L’aspetto che contraddistingue la vita degli uomini da quella degli animali, è l’interesse a prosperare. Al mondo d’oggi, solo il 10% delle popolazione mondiale prospera, tutti gli altri possono ambire solo alla sopravvivenza. Questo significa che la popolazione mondiale è composta da uomini-animali, più che da uomini.

Quello che contraddistingue gli uomini-animale che possono ambire solo alla sopravvivenza, dagli uomini veri che possono ambire a prosperare, è la conoscenza del Sistema e la capacità di sfruttarlo, con i primi che non lo conoscono, e che con il passare del tempo hanno dovuto imparare ad accontentarsi di sempre meno, nonostante lavorassero sempre di più, e con i secondi che invece lo conoscono e lo sanno sfruttare, e che con il passare degli anni sono andati a stare sempre meglio.

Questo grafico è tratto dal libro Capitale nel XXI secolo. Le due linee rappresentano l’andamento delle due economie, quelle del lavoro e quelle de ritorno dagli investimenti. Come si può vedere, a partire dalla fine della seconda guerra mondiale, l’economia del lavoro è calata sempre di più, mentre quella del ritorno dagli investimenti è cresciuta sempre di più.

Con il passare degli anni, fin dalla fine della seconda guerra mondiale, sempre più persone sono finite sulla linea dell’economia del lavoro, cioè hanno scambiato il proprio tempo per denaro, lavorando, il che significa che sempre meno persone sono finite, o hanno continuato ad essere, sulla linea del ritorno dagli investimenti, cioè si sono creati profitto investendo.

Il risultato, in soldoni, eccolo illustrato da queste due immagini, che rappresentano la distribuzione della ricchezza nel mondo, fino a 25/30 anni fa, e oggi.

Prima

Oggi

Come si può vedere, la ricchezza si è spostata sempre di più nelle mani di sempre meno persone, e queste persone sono quelle che hanno profittato dagli investimenti. Questi sono uomini che fanno soldi anche mentre dormono, e tutto di conseguenza al Sistema, che è stato creato per permettere agli investitori di fare sempre più soldi. Il problema del degrado socio-economico nel mondo, lo ripeto, non è il Sistema, ma il fatto che lo conoscono in troppi pochi.

Di cosa ha bisogno l’Italia per tornare ai tempi in cui era la quarta potenza economica del mondo (anni 70)? Ha bisogno, anzi avrebbe bisogno, di qualcuno che insegna alle persone come funziona il Sistema, che è un qualcuno che non ci sarà mai, pi+ che altro perché alla gente di come funziona il mondo per davvero non gli interessa nulla. Alla gente piace vivere di illusioni e piace vivere comodamente, senza troppi problemi e senza doversi sforzare troppo. Siamo stati educati ad accontentarci di poco, e questo ci ha condannato al fallimento a cui siamo prossimi, secondo i piano del Nuovo Ordine Mondiale e dell’Agenda 21, che insieme, lo ripeto sono il Grande Reset.

Se avete letto sul mio sito la pagina dedicata al grande reset, avrete capito a cosa serve. Ecco, per dirla in altre parole, qui in privato, il Grande Reset è un piano per eliminare quelli che si sono accontentati di poco, che non si sono interessati a vivere alla massima espressione, tutti individui che oggi sono obsoleti, perché il loro mestiere sarà preso dalle intelligenze artificiali. A forza di accontentarsi di poco o nulla, nonché disinteressati a crescere, spiritualmente prima di tutto, sono arrivati al punto in cui le macchine sono diventate più utili di loro, perché più produttive e perché sono più facili da gestire.

In altre parole, le masse stanno per essere eliminate, perché non più utili, né a fini di produttività, né a fini di consumi.

Cosa si fa quando una cosa non ci serve più? La buttiamo via. Ecco, è brutto da dire, ma questo è quello che sta per succedere alla gente, a tutti coloro che hanno preso la vita alla leggera, contando sul principio, spagliato, che l’uomo ha diritti solo in quanto essere umano.

Non è così, non esistono diritti, ma doveri, il primo di tutti, il dovere a crescere e a migliorarsi, perché questo si traduce in contribuzione al progresso della società in cui viviamo e dell’umanità.

Ci si salva entrando a far parte di un gruppo di persone super interessate a crescere, a prosperare e a far progredire l’umanità, perché solo così possiamo meritarci la libertà.

La libertà è una condizione essenziale alla felicità. Senza libertà non si può vivere felicemente.

La stragrande maggioranza delle persone in vita oggi, alla felicità non ci pensa, anzi, non sa nemmeno cosa sia, non la sa definire, non sa come raggiungerla. Quello che spera la gente, il 90% della popolazione mondiale, è di poter vivere un po’ più serenamente, cioè alleggeriti di un po’ di problemi. La gente, alla felicità non ci pensa proprio. Per la gente, la felicità è pura utopia, e questo perché sono vissuti per tutta la vita in un mondo, quello della massa, in cui l’ignoranza regna sovrana. L’ignoranza sul significato della vita, sul significato di uomo, su come funziona il mondo, per davvero.

Le persone che compongono il 10% della popolazione, chiamiamoli la classe élite buona, sono persone super preparate sulla vita, sul significato di uomo e su come funziona il mondo, cioè sono persone super preparate su materie umanistiche, che sono le materie su cui è fondato il Sistema, il meccanismo sul quale funziona la vita dell’uomo sulla Terra e il progresso dell’umanità.

Vuoi vivere felicemente? Devi sapere come funziona il mondo e devi essere super preparato su queste materie, che sono quelle famose verità che rendono liberi, le verità che sono state tenute nascoste alle masse, per secoli.

Conosco queste verità, perché ho fatto parte delle organizzazioni al livello più alto della gerarchia governativa del mondo, cioè degli ambienti in cui vengono decise le sorti dell’umanità. So a cosa stanno lavorando, so come si muovono, conosco i principi su cui sono fondati i loro piani, quello per la riduzione della popolazione mondiale chiamato Agenda 21 e quello per l’eliminazione di tutti i diritti, chiamato piano per il Nuovo Ordine Mondiale, e so quindi come evitare di finire vittime del piano per il Grande Reset.

Lo ripeto fino a stancare… si risolve il problema del secolo, cioè la perdita di tutti i diritti alla vita vera e la schiavitù eterna, uscendo dal mondo delle masse mediocri ed entrando a far parte del mondo degli eccellenti, che sono gli unici che hanno e che continueranno ad avere il diritto alla libertà.

Il progetto di salvezza dal piano per il Grande Reset che spero di condividere con più persone possibili, è un piano che potremmo chiamare “progetto uomo felice”, oppure “progetto prosperità”, oppure “progetto progresso dell’umanità”, un progetto che se sposato da molte persone, potrebbe perfino diventare un progetto salva Italia, e perché no, progetto salva mondo.

Lo so, sono sogni, perché il raggiungimento di un gran numero di persone interessate e capaci di poter par far parte di un progetto come questo, è pura utopia. Ma sognare non ha mai fatto male a nessuno, e chissà che tante persone accomunate dallo stesso sogno, non riescano ad innescare un effetto valanga che potrebbe davvero trasformare il sogno in realtà.

Comunque… questo è il punto… non è vero che i padroni del mondo ce l’hanno con l’umanità, non è vero che esiste un piano contro l’umanità. Sono tutte cazzate, risultato della fantasia di uomini il cui interesse era quello di fare soldi vendendo libri, attirando traffico ai propri blog per far soldi attraverso gli annunci pubblicitari, per fare soldi attraverso le visualizzazioni (YouTube), o semplicemente per crearsi visibilità. Esiste un piano per eliminare tutti coloro che se ne sbattono di prosperare, di migliorarsi, di crescere, e quindi di contribuire al progresso dell’umanità. Sono la zavorra di mediocri, quelli che stanno causando più danni di quanto siano capaci di contribuire positivamente alla società in cui vivono.

Ci si salva dal piano per il Grande Reset uscendo da far parte del mondo dei mediocri, prima che chiudano i cancelli.

Il tempo rimasto a disposizione non è più molto, quindi dobbiamo agire in fretta e velocemente.

Il mio piano è basato sullo sfruttamento delle imprese private, anzi un certo tipo di aziende private. Bisogna far funzionare queste aziende come funzionano i grandi gruppi imprenditoriali, al fine di raggiungere un alto livello di arricchimento economico, quel livello di arricchimento e di funzione, che dimostra all’élite che siamo meritevoli di far parte del loro gruppo e, quindi, di essere meritevoli di libertà.

Il mio piano, su cui è fondato il progetto La Soluzione, è basato anche sull’insegnamento del Sistema a tutti coloro che faranno parte del progetto, perché si entra a far parte di quel mondo, come grandi conoscitori del Sistema.

Informazione, formazione e supporto.

I dettagli su come si entra a far parte del mondo degli uomini liberi, li fornisco di persona durante incontri di gruppo, oppure incontri esclusivi. Se sei un imprenditore, un investitore o un professionista e vuoi partecipare agli incontri di gruppo, clicca qui.

Se hai meno di venticinque anni, indipendentemente dalla tua occupazione e professione, usa il codice SLZGC21 durante il check-out dell’acquisto del biglietto, per partecipare agli incontri di gruppo a costo zero.

Cordiali saluti,

Gabriele Cripezzi