Progresso e Evoluzione

Un uomo interessato a prosperare è un uomo che contribuisce al progresso.

Quando l’uomo riesce ad andare a stare sempre meglio, può dire di prosperare. Quando a prosperare sono un gruppo di uomini che condividono lo stesso territorio, una collettività, allora si può parlare di progresso.

Quando una collettività di uomini riesce a progredire, sforzandosi sempre meno, allora possiamo parlare di evoluzione.

L’uomo può dire di essere evoluto, quanto aumenta la propria produttività, riducendo al tempo stesso gli sforzi.

Al mondo d’oggi, sono pochissime le persone che possono dire di aver prosperato, e queste persone sono quelle che appartengono a una classe sociale chiamata élite, che sono il 10% della popolazione mondiale, che oggi sono super benestanti. Sono la classe sociale evoluta, che compongono una collettività di persone, molto superiore, in tutti i sensi, a tutti gli altri, al 90% della popolazione, i mediocri, che invece di evolvere sono andati a regredire.

Il mondo è popolato per il 90% da retrogradi, che non sapendo stare al passo con il mondo, perché fossilizzati su false credenze e su una morale di poco valore, quella per esempio che dice che il lavoro nobilita l’uomo.

Ci si salva dal Grande Reset diventando persone interessate a prosperare e a contribuire al progresso dell’umanità. Chi non si interesserà, farà la fine del topo, perché disinteressato a evolvere.

Puoi dire di essere una persona di successo solo se vivi liberamente, se prosperi e se contribuisci al progresso dell’umanità, perché al mondo d’oggi, che non riesce in questo senso, è un perdente, uno cioè che perderà tutto, e un fallito, un disumano costretto agli arresti domiciliari a vita, di conseguenza alle leggi che arriveranno, secondo il Nuovo Ordine Mondiale.

Leave a Reply

This site uses User Verification plugin to reduce spam. See how your comment data is processed.