Produrre – Il Senso della vita

Produrre è il senso della vita.

Si produce scambiando. Ogni cosa che facciamo, da quando ci alziamo a quando andiamo a letto, a parte i bisogno fisiologici, è scambiare.

La vita è una questione di scambi. Chi più scambia, meglio sta.

Al mondo d’oggi, sono pochi quelli che stanno bene e che possono dire di avere una vita gratificante e soddisfacente, che valga la pena di essere chiamata vita. Sono il 10% della popolazione mondiale che possiede il 90% della ricchezza totale della Terra. Tutti gli altri, il 90% della popolazione, sono quelli che si devono accontentare delle briciole, cioè del 10% della ricchezza, e sono quelli che soffrono, perché vittime di un sistema che gli vuole sempre più poveri e sempre più malmessi.

La distribuzione della ricchezza spiega il tutto, in soldoni, e siccome i soldi sono la conseguenza della capacità produttive dell’uomo, allora gli stessi dati possono essere usati per spiegare il concetto di distribuzione delle capacità produttive, più precisamente, delle capacità di creazione e scambi di valore, e anche di capacità di sfruttamento del Sistema.

La vita non è solo una questione di soldi, ma al mondo d’oggi, se non sei un milionario benestante, non hai diritti, nemmeno il diritto alla salute e alla giustizia, e dall’inizio del 2020, non hai più nemmeno diritto alla libertà di spostamento sul pianeta Terra, nemmeno a livello locale.

Con la scusa del Corona Virus, una semplice influenza stagionale spacciata come peste bubbonica, hanno tolto il diritto alla libertà di spostamento, di interazione e di scambi a miliardi di persone in tutto il mondo, ai topi che vogliono eliminare, perché eccessivi consumatori e pessimi produttori.

Laddove non ci sono scambi, non può esserci produttività e laddove non c’è produttività, non può esserci la vita!

 

Leave a Reply

This site uses User Verification plugin to reduce spam. See how your comment data is processed.