“Il successo è l’abilità di passare da un fallimento all’altro senza perdere l’entusiasmo” – Winston Churchill

“Il successo è il susseguirsi di ideali e principi di valore” – Earl Nighitngale

Sono entrambe verità, ma sono due punti di vista, non definizioni. La definizione di successo è questa: raggiungere gli obiettivi prefissati.

La vita è un susseguirsi di obiettivi e traguardi che ci prefissiamo e che vogliamo raggiungere. Indipendentemente da quali sono questi obiettivi, richiedono molto impegno, molta costanza e, soprattutto, credo. Nella vita bisogna crederci, ma crederci non basta, bisogna anche essere preparati, molto, su molte materie, anche su quelle che possono sembrare ininfluenti o non direttamente correlate alle attività in cui ci cimentiamo per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Una di queste materie, apparentemente secondarie, ma che invece è di primaria importanza, è come funziona il mondo.

Il mondo funziona in base a un meccanismo ben preciso, su cui si basano le vite di tutti, sulla Terra, e su cui si basa la crescita e il progresso della società. E’ un meccanismo in continua evoluzione, di cui ogni essere umano è parte integrante, e che quindi tutti dovremmo conoscere. La triste verità è che quel meccanismo lo conoscono, nel dettaglio, in pochissimi. Sono meno del 10% della popolazione mondiale, che sono quelli che vivono liberamente, cioè i liberi, cioè coloro che il problema Grande Reset non ce l’hanno. Loro sono persone di successo, persone che riescono a raggiungere gli obiettivi che si prefiggono.

Tutti gli altri sono i perdenti, sono quelli a cui manca una cosa fondamentale, essenziale, per poter vivere felicemente e secondo le regole del creato. Questa cosa è la libertà.

La libertà è una condizione essenziale alla felicità, e siccome la felicità e vivere felicemente è l’obiettivo MADRE/MAESTRO/SUPREMO di tutti, DI TUTTI, allora se non si è liberi, siamo dei perdenti, cioè persone non di successo.

Morale della favola… vuoi essere una persona di successo? Devi essere libero e se non rientri nella piccola percentuale di persone libere, sei un fallito. Puoi incazzarti quanto vuoi e puoi piagnucolare quanto vuoi… sei un perdente, per il semplice motivo che non sei capace di raggiungere l’obiettivo maestro di ogni uomo sulla Terra, la felicità.

Vuoi salvarti dal Grande Reset? Comincia ad accettare questa verità su te stesso, cioè che sei un perdente, e trova nella consapevolezza di essere un perdente, la carica per diventare una persona di successo, perché questo è il punto fondamentale che devi aver chiaro… puoi risolvere il problema Grande Reset solo se sei una persona compatibile con la felicità e con il successo, perché le persone a cui è consentito di vivere liberamente, cioè quelle che non devono sottostare alle leggi e alle regole che riducono l’uomo in uno schiavo e in un topo, sono solo le persone di successo.

Avere successo nella vita significa sapersi procurare tutte le cose che ci servono per stare bene, e siccome fra queste cose c’è anche la consapevolezza di essere utile agli altri, o più precisamente, utile alla società in cui viviamo, allora dobbiamo essere interessati anche al benessere degli altri. Più o meno direttamente, quello che dobbiamo fare per raggiungere la consapevolezza di essere utili alla società, è impegnarsi affinché anche gli altri stiano bene.
Più o meno direttamente, significa prendersi cura direttamente degli altri e creare le condizioni affinché anche altri possano fare altrettanto.

Quello che facciamo, dalla mattina quando ci svegliamo alla sera quando ci addormentiamo nel nostro letto, è interagire e scambiare. Interagendo e scambiando, ci procuriamo le cose che ci servono per star bene, il che significa che quello che facciamo, su base quotidiana, è fare quello che crediamo ci serva per procurarci benessere.

La vita è una questione di interazione e scambi, e chi più valore scambia, più benessere produce, per se stesso e anche per gli altri.

Produrre è il senso della vita e chi più produce, meglio sta e più contribuisce al benessere della società in cui vive, della società di cui fa parte.

La società è un insieme di persone che interagiscono e scambiano, per procurarsi quello che serve per stare bene. Star bene, o meglio l’interesse a star bene, è quello per cui ci alziamo da letto ogni giorni, ma al mondo d’oggi, le persone che possono dire di stare davvero bene, sono pochissime, e questi sono meno del 10% della popolazione mondiale, quelli che, lo ripeto, sono i liberi, quelli che godono della libertà, anzi del lusso della libertà.

Le leggi sono le regole che istituzionalizzano la vita delle persone. Gli uomini creano le leggi per regolamentare le attività di interazione e scambi delle persone all’interno di una determinata società. Quando la società si chiama paese, gli organi che regolamentano le attività delle persone si chiamano governi.
Il governo è il quartier generale della gestione dei cittadini di un paese, quel posto in cui viene deciso come devono funzionare le istituzioni, che sono gli organi attraverso i quali il governo regolamenta e supervisiona le attività dei cittadini, e quindi la loro vita.

Le società sono divise in due gruppi di persone, i governatori e i governati. I primi, diversamente da quello che la gente crede, sono persone che hanno a cuore il malessere dei governati, perché al malessere dei governati corrisponde il loro benessere. Il gruppo dei governatori è diviso in diverse sezioni, diversi gruppi di persone con diversi ruoli nella gerarchia governativa. Più in alto si sale nella gerarchia governativa, più attività criminali troviamo.

Chi si procura le cose che gli servono per star bene (benessere) causando malessere nel prossimo, è un criminale. Bene, i governi sono organizzazioni criminali, popolate da criminali, gestite da criminali, finanziate da criminali, e questo è il motivo vero per cui la gente, il popolo, soffre.

I politici sono persone pagate per creare malessere nel popolo, il che significa che sei parte della massa, sei sotto assedio, da parte di persone il cui mestiere è quello di renderti la vita sempre più impossibile, fino al punto di rovinartela.

Esiste una società composta da persone che non devono sottostare alle leggi e al volere dei politici e di tutta la casta criminale, e questa società è la società dei liberi, la società in cui devi entrare a far parte, se vuoi salvarti dal piano per il Grande Reset.

Il progetto La Soluzione è il progetto attraverso il quale voglio dare l’opportunità alle persone di buona volontà e che ambiscono a diventare persone di successo, di entrare a far parte di quella società.

Per entrarci, devi imparare a funzionare come loro, devi imparare cioè a diventare compatibile con la loro filosofia di vita, che è la filosofia più bella in assoluto, perché è l’unica che permette agli uomini di vivere alla massima espressione e di contribuire moltissimo al progresso.

Se ti piace l’idea di diventare un grande contributore al progresso, allora troverai nel progetto La Soluzione il tuo scopo di vita, la tua rinascita.
Si rinascita, perché quello che dovrai imparare a fare è smontare il castellino di false credenze che i criminali di cui sopra ti hanno costruito nella mente, con l’obiettivo di trasformarti in uno schiavo ubbidiente e non rivoltoso, per poi creare un nuovo credo, basato su ideali, principi e valori di gran valore, che sono gli ideali, principi e valori che fanno dell’uomo un uomo di successo e super contributore al progresso.

Obiettivi e traguardi… quali sono i tuoi obiettivi e traguardi più importanti?

Esatto… quello di diventare super contributori al progresso dell’umanità e quello di diventare un uomo libero, perché senza queste due cose, non sei un uomo, sei un animale in gabbia, controllato a vista su tutti gli aspetti della vita, governato da criminali, che ti mungono come i contadini mungono le vacche, e quando non produci più latte, ti macellano.

Cominci a capire cosa sono le pandemie e i vaccini? Non ascoltare i venduti servi delle gleba (politici, giornalisti e “esperti”) che parlano in TV e su YouTube… la verità è che le pandemie sono armi biologiche e i vaccini sono strumenti di depopolazione. E tutti quelli che non credono a questo, sono il tuo nemico numero due.

Il tuo nemico numero uno sono le tue credenze e le tue abitudini, che insieme allo Stato, il nemico numero tre, sono quello che devi temere di più nella vita, quella cosa dalla quale devi fuggire a gambe levate e dalla quale ti devi liberare, costi quel che costi, per tornare a essere un uomo libero.

Ma torniamo a parlare di successo…

Avere successo in questo mondo è difficilissimo, perché la libertà è un lusso che possono permettersi in pochissimi, persone eccellenti sotto l’aspetto della produttività. Sì, perché i super contributori sono super produttori, persone che sanno come funziona il mondo (il sistema) e sanno tirarci fuori tutto quello che vogliono, compresa la consapevolezza di essere MOLTO utile alla società e al progresso.

Ti piace l’idea di essere una persona importante perché contribuisce molto al mondo? Ecco, se si, stai degustando il sapore della vita vera, quella che degustano tutti i giorni le persone di successo, i liberi.

Il tuo obiettivo, adesso, deve essere la libertà. Senza quella non sei un uomo, sei uno schiavo e le istituzioni sono la tua gabbia.

Guarda le immagini qui sotto… le ho fatte per illustrarti la condizione in cui sei e come funzionano le istituzioni.

Le istituzioni sono tutte intorno a te. Tutto quello che fai, ogni giorno della tua vita, è regolamentato e supervisionato dalle istituzioni che, ripeto, sono le organizzazioni attraverso le quali il governo e lo Stato fanno rispettare le leggi, leggi fatte per sfruttarci come schiavi, non per metterci in condizioni di funzionare al meglio e dare il meglio di noi nel mondo.

Le istituzioni sono la cupola sulla tua testa. Ti puoi muovere tanto quanto decidono loro, le Big Corporations e le banche, che insieme sono LO STATO.

Lo Stato decide quanto ti puoi muovere, nelle direzioni verso le quali ti puoi muovere per procurarti le cose che ti servono per star bene. Stai male, perché non puoi muoverti abbastanza.

La stragrande maggioranza delle persone non vuole essere libera, vuole che altri gli dicano cosa fare e quanto. Quella è la gente, nati schiavi e educati a esserlo sempre di più.
Con il passare degli anni, la gente ha dovuto imparare ad accettare sempre meno, nonostante lavorassero sempre di più e si dessero sempre più da fare.

Con il passare del tempo quella cupola è diventata sempre più piccola, fino al punto che non puoi più nemmeno spostarti liberamente sul suolo terrestre, nemmeno per andare a lavorare. Green Pass sto par di palle… il vero nome si chiama Pass per l’Inferno!

“Fatti inoculare veleni se vuoi continuare a vivere liberamente”, dicono loro, i tuoi padroni. Ma lo sappiamo, è una farsa. L’obiettivo è farti fuori. Lo so per certo, perché provengo da quegli ambienti in cui tutto questo è stato studiato a tavolino, quasi un secolo fa, non ieri.

Il virus del Covid è stato sviluppato a 10km da casa mia nella Carolina del Nord, a Chapel Hill, esattamente nell’università di Chapel Hill. Poi è stato trasferito tutto in Cina, perché in USA sono entrate in vigore delle leggi che impedivano certe ricerche scientifiche. Ma tanto che gliene frega a loro, ai padroni… un posto vale l’altro e la Cina è loro tanto quanto lo sono gli USA.

Posso dire tutte queste cose senza correre alcun rischio, perché non sono nessuno. Fossi un personaggio pubblico o un “esperto” in materia biologica e medica, non potrei parlare.

Le tasse sono lo strumento per mezzo del quale lo Stato tiene povera la gente. Ti vogliono povero, perché più povero sei più ti dai da fare. Ma perché tu continui a darti da fare, devi avere l’illusione che quel poco che hai sia tutto quello a cui puoi ambire e che… andrà tutto bene. Per riuscire in questo, usano i mass media, il cinema, le canzoni e ora anche i social network. Ma questo tu che stai leggendo queste righe lo sai già, quindi passiamo oltre, anche perché al pensiero mi prende male allo stomaco. Ho vissuto e lavorato negli ambienti in cui vengono create le opere di condizionamento psicologico delle masse, cioè nel conglomerato mediatico e nelle agenzie governative. E’ vomitevole quello che ho visto fare agli uomini contro i loro simili, ma è qualcosa che ho dovuto continuare a vedere, per arrivare alla fine della tana del Bianconiglio, il punto più profondo in cui vengono tenute nascoste le verità su come funziona il mondo, quelle verità che ti hanno tenuto nascosto per tutta la vita, le verità che devi conoscere e con le quali devi renderti compatibile, per salvarti, per uscire da questa cupola maledetta che ti impedisce di vivere secondo natura.

Il progetto La Soluzione è stato creato per dare l’opportunità a persone con grandi potenzialità, di deistituzionalizzarsi, cioè di uscire dalla cupola che impedisce agli uomini di vivere la vita vera, liberamente.

Le persone con grandi potenzialità sono quelle con una dose elevata di quegli ingredienti magici che sono il CERVELLO, il CUORE e i COGLIONI, perché al mondo d’oggi per avere successo e guadagnarsi la libertà, bisogna essere persone cazzute, non debosciati, persone con i coglioni ottagonali, molto intelligenti e super amanti della vita nel suo vero senso, cioè amanti del concetto di PRODUTTIVITA’, perché, lo ripeto, PRODURRE è IL SENSO DELLA VITA.

Scusate l’espressioni colorite.

Ecco spiegato il senso della vita… se non produci abbastanza da rientrare nel 10% della popolazione, i super benestanti e liberi, la tua vita non ha alcun senso, se non come un topo. Ecco… puoi bestemmiare quanto vuoi… produrre è il senso della vita, ed è bene che cominci a crederci, se vuoi evitare di fare la fine del topo.

Quindi… il progetto La Soluzione è diretto a persone con i super attributi (le tre C di cui sopra) e se pensi di averne in abbondanza, allora ti vogliamo conoscere.

La Soluzione è la chiave della felicità.

Gabriele Cripezzi